FÜR KOMMENDE ZEITEN

per i tempi che verranno >>>>>

18 giugno 2022

FÜR KOMMENDE ZEITEN

LABORATORIO DI MUSICA INTUITIVA + CONCERTO

A cura di MMT Creative Lab

W. Prati, G. Schiaffini, S. Armaroli, R. Belgiojoso

Sala Donatoni – Fabbrica del Vapore

Via Giulio Cesare Procaccini 4 – Milano

Laboratorio: h. 17

Concerto h. 21

Un concerto dedicato al mondo dell’improvvisazione con maestri del genere

Un progetto aperto e condiviso, pensato per un pubblico ampio di appassionati e intenditori di musica elettronica e improvvisata

Un’attività laboratoriale prima del concerto rivolta a musicisti (dilettanti o professionisti, acustici ed elettronici) che vogliano cimentarsi con l’ambito improvvisativo, intersecando un segmento che dal semplice pubblico della musica contemporanea si estende ai fan di esperienze come la fusion e il jazz degli anni 70, la club music, il progressive, il krautrock, la ambient, tutti settori che stanno conoscendo oggi una seconda giovinezza, tanto come recupero delle grandi produzioni di cinquant’anni fa quanto come elemento sotteso a gran parte della scena indipendente odierna.

K. Stockhausen e la musica intuitiva


Durante un periodo di forte crisi personale, tra agli anni ’60 e ’70, Stockhausen scrisse una serie di testi, che andarono a comporre due raccolte: AUS DEN SIEBEN TAGEN e FÜR KOMMENDE ZEITEN.
Si tratta essenzialmente di istruzioni verbali che un qualunque ensemble (di solito piccolo) può utilizzare per intraprendere una sorta di improvvisazione “testuale”. Queste opere hanno l’ambizione di ricreare una sorta di “environment vibratorio” che prende vita e si sviluppa gradualmente in nuovi paesaggi sonori d’insieme.
Stockhausen chiamava questi viaggi improvvisativi “musica intuitiva”: la considerava una musica speciale e particolarmente preziosa perché indipendente da uno spartito, bensì frutto delle vibrazioni musicali che sarebbero intercorse sul momento tra i musicisti e ispirata da una sorta di forza esterna – “spirituale”, in senso universale e antidogmatico – ovvero da quella scintilla magica e inspiegabile che è l’intuizione, alla base di ogni creazione artistica dell’ingegno umano.
FÜR KOMMENDE ZEITEN è stato scritto nell’arco di pochi anni (1968-1970) di solito mentre Stockhausen insegnava, viaggiava o in tournée. Per questo motivo le 17 composizioni che lo compongono, pensate apposta per un ensemble elettroacustico o comunque un piccolo ensemble, sembrano un po’ più giocose e meno “intense” di quelle della prima raccolta.
I primi 5 furono scritti come “esempi” mentre insegnava musica intuitiva ai Darmstadt Ferienkurse (i celebri corsi internazionali di musica contemporanea) nell’agosto 1968, il sesto (INTERVALL) un anno dopo in Corsica come regalo, i successivi tre a Bali in direzione dell’EXPO ’70 a Tokio dove avrebbe tenuto quasi duecento concerti, e gli ultimi 8 in Sri Lanka (Ceylon) al ritorno dalla tournèe in Giappone.


L’appuntamento a cura di MMT Creative Lab


Perché proporre un appuntamento che ha come focus il lato più fortemente naif di un compositore come Stockhausen, arcinoto al contrario per la scrittura iperdeterminista, dove nessun dettaglio è mai lasciato al caso?
Perché Stockhausen ha saputo essere un innovatore anche nel campo della musica d’improvvisazione, che ha una forma aperta e si avvale di diverse tipologie di “regole del gioco”, delle istruzioni per l’uso- sempre molto libere – valide per una creazione estemporanea di gruppo soddisfacente e coerente.
www.mmt.it www.walterprati.it
Stockhausen, pioniere anche in questo campo, collega l’azione musicale di stampo improvvisativo alla parola, a dei testi in alcuni casi fortemente poetici, che suggeriscono ai musicisti un mood, uno stato d’animo, una tipologia di ascolto.
Ecco dunque che un unico, semplice concerto non potrebbe bastare a spiegare la profondità e validità della sua operazione compositiva, per cui si è scelto di accostare alla performance un precedente momento interattivo, un laboratorio di musica intuitiva per giovani musicisti, come singoli o già facenti parte di piccoli gruppi, acustici o elettroacustici, interessati a mettersi in gioco nel provare a sperimentare i testi di Stockhausen, come trampolino di lancio per mettere in azione la propria personale scintilla improvvisativa.
In linea con l’attività didattica e divulgativa portata avanti da MMT Creative Lab, l’evento vuole essere un momento di scambio di idee e approcci creativi intergenerazionale, sotto la guida di un ensemble i cui membri hanno alle spalle una storia autorevole e colma di esperienza nel mondo dell’improvvisazione contemporanea. Una sorta di ideale passaggio di testimone… per i tempi che verranno…

Il concerto si svolge in collaborazione con MMT Creative Labs (https://www.mmt.it/) e Divertimento Ensemble (www.divertimentoensemble.it)